I prodotti

crystalGRAPESUGAR.Bio

Descrizione del prodotto:

Zucchero d’uva cristallino biologico -Mosto Concentrato Rettificato solido biologico da uve da vino*
Rappresenta il complesso zuccherino naturalmente presente nel mosto d’uva, costituito da glucosio (ca. 50%) e fruttosio (ca. 50%).

* Il prodotto può essere utilizzato come ingrediente biologico nell’industria alimentare, come espressamente indicato nella circolare del MIPAAF del 6 giugno 2012 (relativa all’uso delle resine a scambio ionico in agricoltura biologica) nella quale si afferma che i “prodotti vitivinicoli biologici (compreso il mosto concentrato rettificato o “zucchero d’uva”), prodotti in conformità a quanto previsto dal Reg. 889/08 e 203/2012, nel caso siano utilizzati come ingredienti in altre lavorazioni, sono da considerarsi prodotti biologici”.

Dolcezza

La combinazione dei due zuccheri cristallizzati (destrosio e fruttosio) aiuta a ottenere un profilo di dolcezza ideale, con potere dolcificante paragonabile a quello del saccarosio (POD = 100%)

Colore

Reazione di Maillard – caramellizzazione

Solubilità

Facilmente solubile in acqua

Potere anticongelante

Riduce il punto di congelamento
PAC = 1.9

Indice glicemico (IG)

Medio-basso (IG = 49)

Principali funzioni
  • Elevata igroscopicità ed effetto umettante
  • Migliora la struttura e ha un effetto anti-cristallizzazione
  • Sinergia tra le proprietà umettanti del fruttosio e quelle riducenti del destrosio
  • Funzione energetica combinata tra destrosio (fonte di energia immediata) e fruttosio (fonte di energia a più lento rilascio)
  • Utilizzo in arricchimento: 1 kg di MCRs (Volume = 0,66 litri) sviluppa 0,5943 litri di alcol → 1,68 Kg di MCRs aumentano di 1 grado alcolico 100 litri di vino
  • Utilizzo in presa di spuma: Per aumentare di 1 atm (~1L CO2/L) 1 litro di vino occorrono 4 g di MCRs

I prodotti

Gli zuccheri Naturalia, disponibili in diverse versioni e certificazioni, sono destinati sia al settore alimentare che a quello vitivinicolo (solo se prodotti da uve da vino e quindi derivanti da mosto e non da succo).

I prodotti vitivinicoli possono essere certificati biologici secondo la normativa UE, e possono essere impiegati anche come ingredienti biologici nell’industria alimentare, come espressamente indicato nella circolare del MIPAAF del 6 giugno 2012.